SETTIMANA SANTA RAGAZZI

SETTIMANA SANTA RAGAZZI

Per tutti i ragazzi in cammino verso l’iniziazione cristiana, per i preadolescenti e per le loro famiglie, per tutti coloro che vogliono prepararsi alla Settimana Santa. Ci fermeremo per un po’ di tempo, pregheremo insieme e ascolteremo la proposta di “ripasso” che la Settimana Santa ci propone ogni anno per comprendere e vivere meglio il mistero di Dio che in Gesù si è fatto vedere ed è diventato nostro “amico e compagno di classe”, l’unica alla quale apparteniamo tutti, senza distinzione di gradi, di istruzione, di sbocchi lavorativi: la classe dell’umanità. Siamo tutti iscritti in 1° U: non ci sono voti, non ci sono promozioni nè bocciature, non ci sono esami finali di ammissione alle classi successive. Tutto si gioca nel presente. Siamo sempre in cammino, per tutta la vita, per comprendere il mistero di un amore grande.

 

1 aprile: RIPASSARE L’AMORE (rivedi)

Se vuoi interagire, manda un messaggio o un vocale wapp al 348.8208619

Rebecca:  a me piace ripassare perchè così imparo meglio le cose

Filippo: la risposta alla tua domanda è: “dipende”… se è una cosa che mi piace ripasso volentieri, altrimenti no

Andrea:  a me piace ripassare perchè così non dimentico le cose

Giosuè: non mi piace ripassare perchè sono talmente pigro che pretendo di imparare le cose al primo colpo, ecco la risposta alla questione

Helena: mi piace ripassare? Sì, tanto, tantissimo. Per lavoro, ma soprattutto per passione, mi capita ogni giorno. Lo faccio anche quando non serve: c’è un incredibile senso di compiuto quando il ripasso ti permette di addentrarti e di perfezionarti (senso etimologico, “portare a compimento”) un pochino di più nella conoscenza. Conoscere qualcosa che è “altro da te” è un enorme dono. Non si può dire di conoscere senza un continuo ripasso. La cosa bella è che, se il ripasso è autentico, ogni volta ci si emoziona, allo stesso tempo come fosse la prima volta, perché ti ricorda come eri quando hai affrontato l’argomento/ l’esperienza la prima volta e perché comprendi chi sei adesso quando lo ripercorri…

Una mamma: ti rispondo per la domanda sul ripasso, spero di essere in tempo. Io rispondo SI, perché è solo ripassando che posso accorgermi di quello che non avevo visto la volta precedente

Marco: a me piace ripassare, perché mi permette di approfondire, sentire quello che si ripassa sempre più vicino e ripercorrere i passi fatti, facendomi riflettere sugli errori o mancanze commesse, facendo sì di non sbagliare più in futuro

Giacomo: a me piace ripassare perché rispolvero quello che ho studiato e mi ricordo gli eventi belli passati, in maniera tale che li possa utilizzare per colorare la mia vita nei momenti difficili e trasmettere amore anche quando sono triste

 

GIOVEDI’ SANTO: “La matematica dell’amore” (rivedi)

Se vuoi interagire, manda un messaggio o un vocale wapp al 348.8208619

Giacomo: La mia formula matematica dell’amore é: IO+GESÙ÷UMANITÀ-EGOISMO

Filippo: formula: io + la mia famiglia × tutti … anche la frase di Gesù togliere ai ricchi (-) per dare ai poveri

Rebecca e Nadia: (io+te+tutti) x sempre

Marco: (noi tutti + altruismo) elevato alla potenza : povertà

 

VENERDI SANTO: “La grammatica dell’amore” (rivedi)

Se vuoi interagire, manda un messaggio o un vocale wapp al 348.8208619

Filippo: essere speciale, non abbandonarsi

Marco: ti invio le mie due parole: Felicità Perdono. Ho scelto felicità perché una persona per amare deve essere felice e piacere a se stesso, per far sì di rendere felice chi gli sta attorno. Ho scelto perdono perché se si ama veramente si è disposti a perdonare gli errori commessi da altri come Dio fa con noi e perché perdonare rende felici.

 

SABATO SANTO: “Il silenzio dell’amore” (rivedi)

Se vuoi interagire, manda un messaggio o un vocale wapp al 348.8208619

 

 

Pubblicato il 20 Marzo 2020