BENEDIZIONE DELLE FAMIGLIE

BENEDIZIONE DELLE FAMIGLIE

Natale 2020 – Benedizione delle famiglie

LETTERA DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE 

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale si è radunato martedì 27 ottobre 2020 e ha riflettuto sulla situazione sanitaria attuale, in repentina involuzione, ormai in controtendenza rispetto al periodo successivo al lockdown.

Timori e speranze sono i sentimenti che gravitano attorno al cuore di ciascuno dei presenti, in questo difficile momento. 

E’ indubbiamente un momento di prova che ci accomuna tutti, credenti e non credenti, cristiani e appartenenti ad altre religioni. A tutti è chiesto di agire per custodire la propria e la altrui salute. I gesti consueti, indicati per far fronte alla diffusione del Covid-19, sono ad oggi gli unici a nostra disposizione e sono garanzia di responsabilità. 

Il timore del contagio e la conseguente cura per la salute di tutti, specialmente i più fragili, impone di evitare la tradizionale visita alle famiglie in occasione del Natale. La modalità consueta – il sacerdote che entra casa per casa – può esporre inequivocabilmente ad un rischio di diffusione esponenziale del virus. 

D’altro canto, la Diocesi di Milano – alla data odierna – non impedisce lo svolgersi di questa preghiera, un servizio al Vangelo raccomandato al clero dallo stesso San Carlo al tempo della peste. A determinate condizioni di sicurezza, la Diocesi dunque la ritiene possibile e suggerisce anche una nuova modalità: su esplicita richiesta delle singole famiglie.

Appare pertanto chiaro a tutti i membri del CPP che, proprio in questo contesto di timori per il presente e ancor più per il futuro, il segno della benedizione è più che mai necessario per trasformare la paura in speranza, le tenebre in luce. Questo è il significato più vero del Natale: Dio si è fatto accanto all’uomo, ha posto la sua tenda fra noi, in questo mondo così complicato, contraddittorio, affannato alla ricerca della luce ma con lo sguardo sempre altrove, a volte impedito dalle circostanze a guardare avanti con fiducia. E’ in tutti evidente l’urgente bisogno di speranza, che non può essere solo attesa di tempi migliori ma provocata e generata da una azione di fede condivisa: la preghiera.

Per tutto quanto sopra esposto, il Consiglio Pastorale Parrocchiale ritiene improponibile quest’anno la formula tradizionale delle benedizioni delle famiglie e ritiene opportuno sospenderle, come scelta di responsabilità e di cura verso ogni famiglia di Rosate. 

Ma avvertendo, anche e soprattutto, il desiderio di una fede efficace, che sostiene nel momento della prova, ritiene auspicabile e necessario esplorare altre strade e incoraggia ogni persona di buona volontà a percorrerle con desiderio e fiducia:

  1. dalle nuove disposizioni della Curia Arcivescovile, a seguito del DPCM del 4 dicembre 2020, le benedizioni delle famiglie nelle case, sono sospese; è consigliato partecipare alle celebrazioni previste in chiesa parrocchiale;
  2. come già vissuto domenica 29 novembre, la preghiera di benedizione delle famiglie sarà celebrata domenica 13 dicembre ore 16,30 nella chiesa parrocchiale; 
  3. attraverso il portale della parrocchia e in forma cartacea in chiesa, sarà a disposizione una preghiera famigliare domenicale per il tempo di Avvento; essa non sarà sostitutiva dell’Eucarestia festiva che ancora possiamo celebrare ma sottolineerà in famiglia il giorno della festa cristiana;
  4. sarà altresì resa disponibile uno schema di preghiera per la benedizione della casa, vissuta all’interno delle singole famiglie, la vigilia del giorno di Natale (a questo indirizzo/link)
  5. la Novena di Natale, sarà celebrata in chiesa parrocchiale nel pomeriggio per ragazzi e adulti.

Il CPP è consapevole che le note suesposte valgono al momento presente, vista l’incertezza. Non si perde d’animo e invita tutti a non chiudere il proprio cuore in attesa di tempi migliori bensì ad agire fin dove ci sarà possibile per annunciare che anche adesso, proprio adesso, il Signore è vicino e si fa carico della nostra sete di speranza. 

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale

(Il presente testo è pubblicato sul sito della parrocchia in data 4 dicembre 2020)

«Signore, ci rivolgi un appello, un appello alla fede. Che non è tanto credere che Tu esista, ma venire a Te e fidarsi di Te. Ci chiami a cogliere questo tempo di prova come un tempo di scelta. Non è il tempo del tuo giudizio, ma del nostro giudizio: il tempo di scegliere che cosa conta e che cosa passa, di separare ciò che è necessario da ciò che non lo è. È il tempo di reimpostare la rotta della vita verso di Te, Signore, e verso gli altri» 

(dalla omelia del Santo Padre, nel momento straordinario di preghiera del 27 marzo 2020)

Pubblicato il 4 Dicembre 2020