MINISTRI DI EUCARISTIA

MINISTRI DI EUCARISTIA

Il titolo sembra incomprensibile. Al di la delle parole e della loro arbitraria composizione sintattica, il significato potrebbe essere così espresso: I Ministri straordinari, cioè gli adulti che sono stati “abilitati” a distribuire l’Eucaristia agli ammalati e durante le celebrazioni, sono al servizio della Grazia (eucaristia= rendere grazie). E se l’espressione suona un po’ “riservata” alla casta (qualcuno potrebbe dire “Guai a toccare ciò che compete al sacerdote!!”), mi piace invece pensare che i Ministri Straordinari sono – come tutti i battezzati – testimoni e ministri (ministro= servo) dell’opera di Dio che si manifesta nella visita, nella consolazione, nella cura, nella premura…

Ecco allora il senso di questa proposta diocesana: «Portare il lieto messaggio, confortare quelli che soffrono»

La cura pastorale della persona malata ha il suo nucleo nell’accompagnamento spirituale capace di farsi carico delle debolezze e delle risorse spirituali delle persone lungo il tempo della prova: la malattia, la sofferenza e la morte. Ad esse si offre ascolto, dialogo e consolazione.

Sono invitati: cappellanie ospedaliere, ministri straordinari della Comunione Eucaristica, personale sanitario, volontari ospedalieri, tutti coloro che sono interessati.

  • Ore 9.30 -9.45: Preghiera iniziale
  • Ore 9.45 – 10.30: Portare il lieto messaggio – Lectio Magistralis sul tema della speranza – Relatore: Luca Moscatelli
  • Ore 10.30 – 10.45: Dibattito
  • Ore 10.45 – 11.30: Confortare quelli che soffrono – Lectio Vitae sul tema della consolazione – Relatore: don Paolo Fontana
  • Ore 11.30 – 11.45: Dibattito
  • Ore: 11.45 – 12.00: Gli ospedali e le case di comunità – Presentazione
  • Ore 12.00 – 12.15: Corso formativo “Camminarti accanto” – Presentazione
  • Ore 12.15 – 12.30: Preghiera finale

A breve volantino e modalità d’iscrizioni

Pubblicato il 12 Ottobre 2022